Orvem allarga la sua gamma di prodotti con i terminali di potenza per correnti elevate, fino a 1000A. Le diverse tipologie press fit, through hole e smd, oltre a modelli custom, permettono l’utilizzo in diverse applicazioni, grazie anche a un assemblaggio rapido.

La tecnologia press-fit offre un'interessante alternativa alla semplice tecnologia di saldatura.

I terminali vengono inseriti facilmente nel processo di lavorazione senza richiedere strumentazione apposita e possono venire montati simultaneamente nel caso di più elementi su pcb, garantendo un assemblaggio a costi contenuti.

Usando i power pin, i pcb non vengono esposti a stress di temperatura, grazie a uno sviluppo di calore bassissimo nonostante le elevate potenze, contribuendo a preservarne il funzionamento ottimale.

 
Tipologia press fit singolo
 
 

I modelli press fit  singolo possono arrivare fino a correnti di 1000 A, a seconda del layout dei pin e della disposizione sul circuito. Queste tipologie sono tipicamente utilizzate in apparati per la fornitura o la distribuzione di alte correnti in circuiti stampati. Applicazioni tipiche sono ad esempio l’elemento di connessione per fusibili, IGBt, interruttori e tra cavi e circuiti stampati o come connessione scheda scheda e cavo scheda. Infine, possono essere utilizzati come distanziatori.

Oltre ai modelli custom, i modelli standard sono disponibili con numero di pin da 4 a 36 (da M3 a M12), con diversa disposizione e configurazione sulla base, e trasportano una corrente fino a 15 A/pin.

 
Tipologia press fit doppio
 

 

I modelli press fit doppio, invece, possono arrivare fino a correnti di 500A in funzione della disposizione dei pin, e sono tipicamente una soluzione per “through screw technologies” sui circuiti stampati. Assicurano una connessione sicura e duratura e garantiscono un montaggio sul pcb senza indurre stress.

La base viene fissata su pcb con tecnologia press fit, mentre il socket ha un montaggio a pressione dal retro del pcb.

Oltre ai modelli custom, i modelli standard sono disponibili con numero di pin da 8 a 20, e trasportano una corrente fino a 15 A/pin.

Dimensioni da 9×9 a 22×22 mm, con una altezza minima di 3 mm e uno spessore minimo del pcb richiesto di 1.5mm

 

Tipologia smd
 
  
Tipologia through hole
 
 

I modelli through hole e smd, invece, permettono il montaggio con macchine automatiche e la saldatura a rifusione. Possono essere forniti in bobina.

Queste tipologie supportano correnti fino a 50 A/ 85 A, a seconda del layout dei pin.

Sono disponibili nelle configurazioni con 4, 8 e 9 pin e da M3 a M10.

 

 

 

 

 Questa tendenza è giustificata?

 

Le connessioni per PCB “gender-free” sono già esistenti e ben consolidate sul mercato e offrono una serie di vantaggi.

Ad esempio, i costi di produzione possono essere ridotti quando entrambi i lati del sistema di connettori hanno geometrie identiche, mentre le proprietà ad alta velocità sono migliorate mediante l'uso di un unico punto di contatto.

Tuttavia, la decisione di Ept di sviluppare una nuova tecnologia di contatto Gender Neutral non si basa solo su questi due vantaggi.

 

L'idea per questo nuovo concetto di connessione all'interno della famiglia di prodotti Zero8 si basava sulle richieste dei clienti e sull'elevata priorità assegnata.

Gli sviluppatori hardware si sono concentrati sulle proprietà ad alta frequenza, sulla scalabilità per tutte le altezze e tipi e sulla garanzia di un design estremamente compatto, con l'obiettivo principale di progettare un prodotto estremamente robusto.

Il nuovo sistema di connettori doveva essere altamente resistente alle condizioni ambientali come variazioni cicliche di temperatura e gas corrosivi, nonché urti e vibrazioni.

Inoltre, gli sviluppatori hanno identificato come priorità assoluta la compensazione dell'elevata tolleranza, sia durante l'installazione che durante il funzionamento.

Ciò rende quasi impossibile danneggiare il connettore, sia durante il funzionamento che a causa di una manipolazione impropria.

 

Il segreto della robustezza di questa famiglia di prodotti si trova nel concetto dei contatti a doppia faccia, chiamato tecnologia ScaleX.

Garantisce la stabilità a lungo termine del collegamento elettromeccanico, anche quando è sottoposto a sollecitazioni quali urti o vibrazioni.

Allo stesso tempo però consente un'elevata tolleranza per connettori posizionati diversamente per motivi legati all'assemblaggio. 

Inoltre, l'alloggiamento dell'isolatore impedisce in modo affidabile che i connettori vengano collegati in modo errato.

Questo concetto di connessione è scalabile per tutte le altezze e tipi, il che significa che gli utenti devono solo testare e approvare il loro sistema di connettori una volta. 

Dopo di che, possono selezionare tutte le varianti di cui hanno bisogno per l'uso in tutti i tipi di combinazioni con diversi dispositivi.

Questo fa risparmiare un'enorme quantità di tempo e denaro nel processo di approvazione.

 I sistemi di connessione "gender-free" si trovano già sul mercato. 

Tuttavia, i sistemi più noti non sono stati sviluppati per essere particolarmente robusti ma per ridurre i costi di produzione (generando contatti identici) o per ottimizzare le proprietà ad alta velocità (riducendo i collegamenti a un singolo punto di contatto).

Al contrario, il sistema di contatto bifacciale ScaleX è il sistema più avanzato sul mercato in termini di robustezza e miniaturizzazione. 

 

per informazioni e FAQ    

 

Our partner ATTEND is specialised in memory card socket, PCB card socket, I/O connectors mainly. 

You can have an overview of the products here below:

 

 

 

Interruttori a pulsante waterproof

Ottenuti con stampaggio a iniezione a bassa pressione.

Ideale per illuminazione, computer, attrezzature di rete, strumentazione medicale, strumenti di controllo industriali e attrezzature navali.

Caratteristiche principali:

  • Grado di protezione: IP67 - Resistenti ad acqua, polvere, umidità ed agenti chimici
  • Alta resistenza meccanica ed elettrica (200.000 cicli)
  • Vibrazioni ridotte
  • Cablaggio disponibile
  • Cappuccio personalizzabile con simboli o disegni
  • Temperatura di funzionamento: -30°C + 85°C
  • Corsa 2.5 mm
  • Corrente: 100mA 24VDC, 2A 125VAC

 

Interruttore a pulsante a corsa breve

Grado di protezione IP67, design con copertura completa per garantire una doppia protezione.

Ideale per controller, lighting, computer e IT, strumentazione di controllo, navale e utilizzo in ambiente esterno.

Caratteristiche principali:

  • Corrente: 2A 24 VDC
  • Ciclo di vita elettrico: 10.000 cicli
  • Ciclo di vita meccanico: 1.000.000 cicli
  • Temperatura di operatività: -20°C +65°C
  • Corsa 1.5mm ± 0,3 mm
  • IP67
  • Cablaggio disponibile

 

Interruttore piezoelettrico con blocco - Foro 19 mm e 22 mm

Adatto per condizioni ambientali estreme, alti IP/IK, customizzabile su richiesta.

Ideale per condizioni estreme, automotive, controllo accessi e parking, settore medicale, navale.

Caratteristiche:

  • Corrente: 5-24 VDC/ 1A, modalità a impulso
  • Vita meccanica: 50 milioni di cicli min.
  • Resistenza di contatto: 1Ω Max.
  • Temperatura di funzionamento: -20°C + 65°C
  • Materiali: Alluminio/Acciaio

 

Interruttore a pulsante in metallo a basso tensione - Foro 16 mm

Pulsante antivandalo IP67 disponibile con o senza LED

Ottimizza la trasmissione a basso voltaggio.

Ideale per strumentazione di comunicazione, Netcom, strumentazione medicale e videosorveglianza.

Caratteristiche:

  • Corrente: 50mA/12VDC
  • Cicli di vita elettrica: 200.000 a pieno carico
  • Resistenza meccanica: 1.000.000 di cicli
  • Resistenza di isolamento: 100MΩ Min.
  • Rigidità dielettrica: 250 V RMS a livello del mare.
  • Resistenza di contatto: 100mΩMax.
  • Temperatura di funzionamento: -20°C +70°C.
  • Corsa: 0,85 ± 0,25 mm
  • Pressione di funzionamento: 450 ± 150 gf.
  • Grado di Protezione: IP67

 

Interruttore a pulsante luminoso ad alte prestazioni

Estremamente affidabile, lungo ciclo di vita e eccellente risposta al tatto.

Ideale per controlli di macchine movimentoterra, joystick, strumentazione di controllo e industriale.

Caratteristiche:
  • 10mA/2VDC (min), 100mA/30VDC (max)
  • Cicli di funzionamento: 500.000 
  • Resistenza di isolamento: 1.000MΩ @500VDC
  • Rigidità dielettrica (50Hz, 1min): 500V
  • Resistenza di contatto: 50mΩ
  • Temperatura di funzionamento: -40 °C +85 °C 
  • Corsa: 1,6 mm ± 0,2 mm
  • Forza di attivazione: 600 gf. ± 150 gf. 
  • Contatti: stagnati

 

Interruttori per il controllo apparecchiature industriali

 

Interruttori a levetta miniaturizzati sigillati

 

 

Interruttori a scorrimento sub miniaturizzati

 

 

 Interruttori a pulsante sub miniaturizzati

 

 

Interruttori a pulsante in metallo corti

 

 

Interruttori a pulsante a basso profilo

 

 

Interruttori piezoelettrici (LOCK)

 

 

Interruttori a pulsante

 

 
 

 

 

L’evoluzione del design floating, la direzione Z

 

L’esigenza dei connettori flottanti è nata nel settore automotive, ma più recentemente anche altri settori come il medicale e l’industriale hanno visto un aumento sempre maggiore della tecnologia digitale e quindi la necessità di avere connessioni affidabili e precise perché i macchinari sono sempre più soggetti a vibrazioni e shock, e i connettori tradizionali non soddisfano al meglio le necessità, portando a frequenti rotture o malfunzionamenti.

Nel settore industriale ad esempio l’impiego sempre più frequente di controller logici programmabili e robot, a volte sottoposti a condizioni di lavoro estreme, richiede connessioni stabili e affidabili per non generare blocchi nelle linee di produzione.

 

I problemi con i connettori tradizionali

 

I connettori board to board tradizionali hanno contatti che sono saldati direttamente al circuito stampato e tenuti insieme dall’housing plastico. Questa tipologia di connettori funziona benissimo in assenza di stress e disallineamenti. D’altro canto la problematica maggiore consiste nel fatto che questi connettori generano molto stress sul pcb e sulle saldature, e questo può portare a rotture o malfunzionamenti. Inoltre, in caso di assemblaggio automatico, richiedono una perfetta coordinazione nel posizionamento robotico. Un’altra problematica dei connettori tradizionali è legata alla possibile perdita di segnale in caso di movimenti nel tempo che rovinino parzialmente la superficie del contatto, il che comporta anche l’ossidazione dei contatti e l’aumento della resistenza elettrica (fretting).

 

Un connettore affidabile

 

Molte applicazioni, sia in ambito automotive, che medicale e industriale, hanno all’interno sempre più tecnologia. Basti pensare all’infotainment nelle automobili che sempre più deve essere interconnesso, dalla connessione del cellulare, ai sensori per la temperatura interna e esterna, a tutta la strumentazione di assistenza alla guida interna e esterna alla vettura, i veicoli a guida automatica etc. Ma anche nel medicale e nell’industriale con l’aumento della tecnologia molte applicazioni necessitano di connessioni affidabili in condizioni esterne sempre più problematiche.

Le necessità del mercato hanno portato quindi a progettare i connettori floating (flottanti). Questi connettori sono studiati in modo che i contatti abbiano una sorta di molla interna che permette il movimento sugli assi X e Y. La funzione principale è quella di assorbire lo stress generato al punto di saldatura e risolvere quindi molti problemi dei connettori tradizionali.

Inoltre i connettori floating risolvono anche il problema spesso rilevante della risonanza dei PCB: alcune frequenze di vibrazione infatti portano i pcb a aumentare il loro grado di movimento con la conseguenza di una naturale flessione della scheda. I connettori floating sono disegnati in modo tale da assorbire anche queste vibrazioni orizzontali senza aggiungere ulteriore stress sui contatti.

 

 

Come funzionano i connettori floating

 

Il concetto di riferimento per il funzionamento dei connettori flottanti è quello della molla. I contatti di questi connettori sono progettati a livello di materiale impiegato e di forma in modo tale da poter flettere. Questa capacità permette ai contatti di potersi muovere entro certi gradi sia a destra che a sinistra. Anche la struttura dell’housing ha delle capacità di movimento in modo da assecondare i movimenti dei contatti.

Questo design permette al connettore di mantenere le forze di accoppiamento durante le vibrazioni.

 

L’evoluzione del design floating, la direzione Z

 

Oltre agli assi X e Y, la possibilità di movimento nella direzione Z è l’ultima frontiera dei connettori flottanti, come per il connettore Z-move di Iriso. Questi connettori hanno tutti i vantaggi dei connettori flottanti più tradizionali con l’aggiunta della possibilità di assorbire stress e disallineamenti anche sull’asse Z, quindi nella direzione di accoppiamento. Questa differenza è significativa perché spesso gli stress in gioco sono in tutte le direzioni quindi aumenta ancora di più l’affidabilità di questi connettori, non accumulando nessuno stress sul connettore.

Inoltre, questo aspetto riduce anche la probabilità di rottura dei pin durante la fase di assemblaggio avendo un certo grado di adattabilità.

Queste caratteristiche ne fanno il connettore ideale per applicazioni di sicurezza come nel caso di dell’automotive nel powertrain oppure per i sensori. Il connettore Z move trova anche una perfetta adozione nel settore medicale e industriale.

 

Come funziona il connettore Z move

 

Nel connettore Z move, i contatti sono disegnati con diversi diametri, spessori e dimensioni nelle 3 direzioni che permettono ai contatti stessi di muoversi con maggior libertà anche sotto forze applicate. Il loro design permette di mantenere la corretta forza di contatto, eliminando al contempo gli stress di vibrazione e disallineamento.

Elimina inoltre anche il problema dello sfregamento superficiale dei contatti perché eventuali movimenti vengono accomodati grazie alla flessibilità dei contatti.

Il connettore Z-move è decisamente la nuova frontiera nel design di connettori flottanti che risolve al meglio i problemi di affidabilità, e assolutamente da considerare in tutte le applicazioni soggette a vibrazioni, stress esterni o ambienti difficili.

Iriso, azienda leader nel settore, è nata nel 1966 e ha sviluppato da subito vari connettori per PCB. La mission dell’azienda è creare valore e contribuire allo sviluppo del design dei clienti verso il futuro, producendo connettori di alta qualità e innovativi, facendone un partner tecnologico affidabile.

 

 

 
 

Con oltre 50 anni di presenza sul mercato, un punto di riferimento nel mercato dell'elettronica, dai connettori fino allo sviluppo di soluzioni custom tecnologicamente avanzate.

SUPPORTO CLIENTI

Per maggiori informazioni, contattaci inviando una richiesta qui

o chiamando il numero:

+39 02 3454111

CONTATTI

ORVEM SPA

Via Sacco e Vanzetti, 34 | 20099 Sesto San Giovanni | Milano | IT01751610153

email: vendite@orvem.com

    

 

We use cookies

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.